Grosvenor House Tower One

P.O. Box 118550 Dubai, UAE

Dubai Asset Strategy® Tutti i diritti riservati.

Dubai Asset Strategy

Investimenti immobiliari

a Dubai

Perchè devi investire ADESSO?

Guarda il video e scoprilo!

Guardate voi stessi l'andamento del grafico dei prezzi . La tabella riporta -19,8% ma vi assicuriamo che in certe zone i valori sono crollati a -30%.Pensate inoltre all'EXPO 2020 che sta arrivando,ricordatevi cosa ha portato a Milano.

Savills World Cities Prime Residential Index, 2019

Fonte: Arabian Business (articolo completo in inglese)

Il momento e’ ADESSO!!!

  • per viverci (come NOI)

  • per affittarlo annualmente

  • per venirci in vacanza e affittare short term negli altri periodi tramite agenzie locali

  • per avere una base per il tuo business

  • per avere una base fiscale

  • per diversificare in maniera intelligente il tuo patrimonio

  • per essere presente in un contesto internazionale in forte sviluppo che magari potrà essere il futuro luogo lavorativo dei tuoi figli

  •  per il tuo Status Symbol

 

Progetti

Immobiliari

Progetti immobiliari & investimenti OFF PLAN a DUBAI

Dubai è sostanzialmente una città nuova, in forte espansione e tutt'ora in costruzione. 

Gli investimenti immobiliari a Dubai hanno sempre interessato gli italiani. Ma in passato a fronte di molti che si sono arricchiti, altrettanti hanno perso i loro risparmi. Vediamo in questa breve guida di spiegare le differenze tra passato e presente, fare un confronto con l'Italia e pensare in prospettiva.

Negli anni del BOOM, a partire dal 2005 fino alla crisi del 2008, il 30% delle gru mondiali era presente nell'emirato di Dubai. La febbre immobiliare era altissima, al contrario la legislazione era abbastanza carente (come le garanzie).

Tutti volevano partecipare.

Cosa accadeva in poche parole? Venivano lanciati progetti che venivano venduti praticamente in 24 ore sulla carta con acconti e caparre che spesso andavano nelle tasche di qualche mediatore, oppure direttamente nel conto del costruttore senza controlli ne fideiussioni.

Le unità vendute spesso non venivano neanche registrate, ma rivendute subito sempre sulla carta ad un prezzo maggiorato. E’ successo di vedere appartamenti rivenduti 10 volte senza mai essere registrati, con contratti poco chiari e passaggi di soldi difficilmente tracciabili.

 

L'euforia ha tenuto in piedi il sistema (che era diventato velocemente uno Schema PONZI) quando poi la crisi globale della Lehman Brother è esplosa nel 2008, Dubai è crollata come un castello di carte. Risultato? Coloro che avevano comprato e rivenduto con il TIMING giusto sono diventati ricchi davvero, molti altri si sono trovati in mano contratti di acquisto relativi ad immobili mai costruiti, oppure
diversi, nella migliore delle ipotesi hanno ricevuto un appartamento finito pagato una cifra spropositata.

 

 

Quali differenze oggi?


Dubai si è ripresa in fretta dalla crisi ed è ripartita alla grande, tanto da aggiudicarsi l'EXPO 2020.

Una nuova ondata di euforia ha portato i prezzi a risalire rapidamente fino al 2015 (bolla immobiliare) per poi crollare e fare -30% negli ultimi 3 anni nei valori. NON ABBIAMO mai visto prezzi cosi interessanti e offerte così allettanti come oggi! 

 

Ecco che questo e’ il momento perfetto per entrare nel mercato.

Si ma in che modo e con quali garanzie? Il governo di Dubai ha obbligato i costruttori ad aprire un ESCROW account, un conto bancario vincolato a nome del progetto controllato e gestito direttamente dal governo stesso per custodire i pagamenti dei clienti. Quindi nessuna possibilità che qualcuno scappi con i soldi! Inoltre, ogni unita immobiliare al momento della prenotazione va obbligatoriamente registrata, quindi l'acquirente paga il trasferimento di proprietà subito. Cosi si è certi al 100% che non possa essere venduta a più clienti contemporaneamente (cose accadute 10 anni fa anche in Italia tramite Broker poco seri).

 

Tutto questo per dire cosa?

Non abbiamo mai visto prezzi così interessanti e offerte così allettanti come oggi.

Il TIMING E' TUTTO!!!

Mercato immobiliare sceso del 30% in 3 anni
Garanzie e protezione dell'investitore al 100%
EXPO 2020 alle porte

Possibilità di fare OTTIMI AFFARI

NOI POSSIAMO AIUTARTI.

 

Redditività degli immobili

Come funzionano gli affitti a Dubai e quanto rendono?

La situazione è molto diversa da quella italiana.
I contratti d'affitto generalmente sono standard di un anno. Il pagamento avviene con assegni postdatati, ma consegnati in anticipo.

 

Spieghiamo  meglio con un esempio attuale:


Un inquilino affitta un immobile unfurnished (non arredato) per 30 mila euro di affitto l'anno, diviso in 4 assegni.
Consegnerà immediatamente il 5% di deposito (subito incassato) più 4 assegni da 7.500. Il primo verrà incassato immediatamente, gli altri alle scadenze prestabilite.
TUTTI GLI ASSEGNI SONO SUBITO IN MANO AL PROPRIETARIO.

 

E se un assegno va respinto in banca per mancanza di fondi?

 

Certo, capita anche a Dubai seppure in percentuale ridottissima. In un caso di malasorte si può sfrattare l'inquilino moroso in massimo 3 mesi, anche se vive con famiglia e bambini.
COME IN ITALIA, VERO???

Qual è il numero degli assegni? NON esiste una regola, tutto è negoziabile: ad oggi la tendenza e’ 4 assegni ma tutto è a discrezione e dipende molto anche dalla location.

Quale rendimento si può ottenere?

 

I rendimenti sono assolutamente interessanti, si va dal 5,6,7, 8%  per contratti regolari di un anno.

Da un paio di anni è letteralmente ESPLOSO il mercato dello short term rent tramite AIRBNB e le agenzie di Holiday Home presenti nell'Emirato. I numeri sono in forte crescita, tuttavia non tutte le zone si prestano a questo tipo di business: essendo un mercato in forte evoluzione preferiamo esplicitare dati aggiornati direttamente in fase di colloquio con il cliente.


 

Dubai NO

 

 Questa metropoli super moderna non e' inaccessibile come si e' portati a credere, tuttavia non e' per tutti. 

NON CI CONTATTARE SE:

  1. Se vuoi fare un mutuo (NOI NON vogliamo che i nostri clienti facciano mutui con le banche emiratine. Le operazioni si fanno con la liquidita' oppure tramite i pagamenti dilazionati forniti dai costruttori)

  2. Se credi alle rendita da affitto garantite al 10%

  3. Se vuoi avere voli aerei rimborsati (NOI NON abbiamo bisogno di usare sistemi aggancia-clienti come specchietti per le allodole.

 

Perchè NON investire in Italia

Perchè non investire più in Italia?

Tralasciando la decisione di comprare una casa in Italia per viverci (ovvero prima casa), che può essere condivisibile o meno, ma non rientra nella categoria investimento. 

 

Vediamo di chiarire alcune cose:

Nel mese di Giugno 2019 abbiamo partecipato ad un evento a Milano di MONITORIMMOBILIARE, presenziato da Banche Fondi di investimento e SGR.

 

Quali sono state le informazioni ottenute?

Tutti sappiamo che i principali problemi in Italia sono due: le tasse e la difficoltà di riscuotere l'affitto da un inquilino moroso o insolvente.

Vediamo di sintetizzare quali nuove informazioni abbiamo ottenuto:

  1. Parlando di immobiliare, si divide Milano dal resto d’Italia (Milano fa mercato a se, attrae investitori internazionali, ha cavalcato il BOOM dell'EXPO, diventando CARISSIMA);

  2.  Il resto d'Italia è in costante declino. Il numero di compravendite è leggermente aumentato ma continuano a scendere i valori;

  3. Il patrimonio immobiliare italiano in gran parte non è antico ma semplicemente vecchio;

  4. Calo demografico CERTIFICATO, nonostante l'alto tasso d'immigrazione;

  5. Aste immobiliari al ribasso (ad ora,ci vogliono 4 tornate per vendere l'immobile con valori al ribasso);

  6. Grossi gruppi immobiliari e fondi sono PIENI di liquidità che non sanno dove mettere per avere dei rendimenti decenti;

  7. Infine, tutti sappiamo ormai cosa sono gli NPL (Non Performing Loans): sono principalmente mutui residenziali in default che finiscono con immobili all'asta e perdite per le banche e la collettività.Udite udite, un’altra nuova categoria sta arrivando in Italia: si chiamano UTP (Unlikely to Pay). Sostanzialmente sono i prossimi incagli, ovvero crediti che le banche già sanno andranno in default. E sono un numero mostruoso!


Per cui meglio SCAPPARE DALL'ITALIA.

 

Alessandro Ventura.