L’esperienza di un investitore italiano a Dubai

Aggiornato il: set 15

Nel 2015 mi sono trasferito in pianta stabile a Dubai dall’Italia.

Avevo degli immobili in Italia che ho liquidato. Sicuramente una decisione non facile, ma adesso che in Italia non ho più nulla mi sento finalmente LIBERO. Dopo anni passati a lavorare per una società di Leasing mi ero stancato e cercavo cambiamenti.

Per farla breve, ho fatto quello che molti Italiani sognano di fare: ho venduto tutto e me ne sono andato. Non immaginate quante persone, da ogni parte del mondo, arrivano a Dubai con le stesse speranze e la stessa voglia, anche se con diversi trascorsi e motivazioni.

Arrivato a Dubai volevo innanzitutto stare qualche mese e vedere se mi piaceva il posto, il clima, la cultura, e provare a capire che tipo di opportunità si potevano presentare.

In realtà avevo un piano preciso: comprare degli immobili da mettere a reddito e avevo degli amici in Italia che volevano fare lo stesso. L’unione fa la forza.

Purtroppo sono arrivato negli Emirati Arabi in un momento abbastanza difficile. Proprio nei mesi in cui mi ero appena trasferito, l’euforia data dall’aggiudicazione dell’EXPO 2020 aveva fatto schizzare in alto i prezzi degli immobili in maniera ingiustificata. Nonostante le nuove condizioni del mercato, visto da molti come un mercato“facile”, ho deciso comunque di perseverare e ho cominciato a sviluppare una rete personale raggiungendo diversi contatti per vedere come procedere.

Il primo anno sostanzialmente mi sono limitato a studiare la città ed osservare il mercato, per fortuna incassavo già rendite da precedenti investimenti ( non tassate essendo io residente a Dubai) . Da notare che a Dubai è pieno di persone benestanti che non hanno bisogno di lavorare, vivendo quindi di rendita e godendo dei vantaggi fiscali appena menzionati.

Poi all’improvviso, dal 2016, il mercato immobiliare ha iniziato a scendere nei valori in maniera lenta ma inesorabile. Ho fatto qualche piccola operazione immobiliare che mi ha permesso di capire che fare speculazioni a Dubai non è certo facile come lo raccontavano e, purtroppo, molti continuano a raccontare.

Dal 2018 in poi ho guidato alcuni italiani che volevano investire qui nei labirintici meandri delle offerte di Dubai. Ovviamente non sono l’unico che lavora come consulente Real Estate. E non sono nemmeno l’unico Italiano. Basta una veloce ricerca  per conoscere i vari consulenti che popolano il Web ed i Social Media. Per differenziarmi da tutti ho deciso di investire su me stesso e sulla mia attività: comprare una licenza di Real Estate.

Credo di essere l’unico italiano ad avere una Real Estate registrata a Dubai.

“Abbastanza facile” , penserete voi, non proprio visto il costo abbastanza impegnativo di tale licenza.

La mia conoscenza del territorio si estende piuttosto dettagliatamente per quanto riguarda i progetti immobiliari di mio interesse. Alcuni li ho visitati con ingegneri o project manager che mi hanno fornito preziosi consigli e dato una visione da diversi punti di vista.

Quando tutto sembrava pronto affinché il mercato ripartisse in maniera aggressiva è successo l’impensabile. Dalla Cina cominciano ad arrivare notizie su un nuovo Corona Virus che nel giro di qualche mese avrebbe destabilizzato gli equilibri conosciuti in tutto il mondo. Oltre alle varie difficoltà interne e dei centri medici, ha anche obbligato il posticipo di diversi eventi, tra cui il tanto atteso EXPO2020.

E adesso, che fare?

Insomma conviene investire negli immobili a Dubai? E perchè proprio adesso?

È facilmente osservabile che i prezzi del Real Estate sono ai minimi storici e che Dubai è un luogo sicuro tanto da essere considerata come la Svizzera del Medio Oriente.

Per altre informazioni contattatemi.

Alessandro Ventura

Dubaiassetstrategy.com

Office No.J-503, 1st floor,
Art Tower, Dubai, UAE

Ventura Real Estate LLC license No. 816321  ORN#22002 

 All rights reserved © 2020 | dubaiassetstrategy.com